Top

I grandi amori nascono in autunno, fra profumi di foglie, candele e castagne

autunno

I grandi amori nascono in autunno, fra profumi di foglie, candele e castagne

La stagione dell’amore… viene e va.

Ci sono amori che nascono in inverno, quando il freddo fa venire voglia di coccole e di abbracciarsi. Cominciare l’anno senza amore non piace. Sono amori scomodi perché se ti baci all’aperto si screpolano le labbra, se ti tieni per mano sei sempre alla ricerca di una tasca e poi sei sempre imbacuccato fra sciarpe e cappotti.

Ci sono amori che nascono in primavera, quando tutto torna a vivere e gli ormoni sono pieni di promesse. Sono amori che sbocciano in fretta e poi magari appassiscono, prepotenti, naturali spinti fuori casa dal sole e dall’aria frizzante. Sono amori pieni di aspettative, prati, gite, panchine, maglioni arrotolati.

Ci sono amori estivi che divampano facilmente. Spesso ustionano, stravolgono, divertono. Le vacanze, gli incontri, nuove esperienze. Sono amori vivaci, belli da raccontare, coraggiosi eppure leggeri, a volte strani perché è il periodo in cui ci si perdona l’avventura e si vive a pieno anche un flirt, come una vacanza.

E poi ci sono gli amori autunnali. Il vero periodo in cui tutto comincia. Sono amori intensi e passionali, adorati da chi ama i colori, i profumi e i sapori del momento. Sono amori felici, a volte venati di malinconia (che è poi la felicità di essere tristi diceva Victor Hugo), pieni di desideri e di voglia di partire. Sono amori che scaldano il cuore alle prime nebbie, amori che scaldano le mani con le caldarroste e il vino rosso, amori che amano calpestare foglie con scarpe nuove, amori che godono di un fiore regalato fuori stagione, che vivono ogni raggio di sole con la gratitudine di un dono prezioso, amori che hanno voglia di restare, amori che sfidano le notti e le mattine presto, amori che scrivono poesie, che divorano lettere, che fanno progetti, che mettono il cuore avanti a tutto, che proteggono un fiocco di neve che ancora non c’è, si saziano di un profumo da cercare insieme, si addormentano su un tappeto di cartone, si seducono con divertimento, hanno voglia di imparare, giocare, rotolare, cadere, accendere candele e desideri, incensi e pensieri, perdere pomeriggi a spolparsi, inventare scuse col resto del mondo, crearsi una bolla tutta per sé, divorare film e chiacchiere e non-importa-cosa, raccontare, promettere, dire per sempre.

Questo vale per me. Ovviamente. E qual è la vostra stagione dell’amore?

No Comments

Post a Comment

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

})(jQuery)