Top

Mindfulness: diario di una mente refrattaria. Viaggio nel protocollo MBSR

meditazione

Mindfulness: diario di una mente refrattaria. Viaggio nel protocollo MBSR

Day2 week1

Mi sdraio sul tappetino. Dopo poco sento un inizio di torpore alla zona delle spalle. Le scapole sono scomode e un po’ addormentate. Cerco di seguire il giro di consapevolezza del corpo ma spesso mi perdo. Vedo un sacco di colori sullo schermo delle palpebre chiuse. Seguo, mi perdo, torno, penso che ieri era più facile, Poi sento le ossa del bacino scomode, anche loro intorpidite. Seguo la voce che mi guida nel percorso. La mente salta a cosa farà dopo e alla tisana che berrà, ritorna all’alluce. Il retro delle ginocchia è teso, fa un po’ male. Le spalle continuano a essere un po’ intorpidite e anche il bacino è sofferente. Non sono mai stata 40 minuti in shavasana, la posizione del cadavere, ora che ci penso. La mente va e torna, ora è tutta qui e mi sento luminosa, ora va e quando suona la campana mi sento libera. E sento i pensieri rallentare.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

})(jQuery)