Top

Mindfulness: diario di una mente riluttante. Il mio viaggio nel protocollo MBSR

meditazione

Mindfulness: diario di una mente riluttante. Il mio viaggio nel protocollo MBSR

Day 3 week 3

Pratica dopo colazione, la mia ora preferita. Nella parte seduta ogni tanto arriva un po’ di affanno nel petto, un po’ di respiro accelerato. Quanto riporto l’attenzione all’aria che entra e che esce i pensieri vanno più netti in una direzione: ecco ora una catena di ex-fidanzati. Prima che mi accorga che il pensiero è andato lì ne esploro 3 o 4 cercando le caratteristiche comuni. Poi torno all’appoggio, al respiro. Mi chiedo se non fosse meglio meditare con gli occhi aperti, oggi, fissando un punto. No meglio chiusi, non ho dormito tantissimo, così si riposano. Un respiro dopo l’altri un pensiero dopo l’altro. Alcuni si perdono, come i sogni che non ricordi al mattino.

Nella pratica camminata sento bene i piedi nudi fra tappeto e pavimento, il caldo del riscaldamento a pavimento, il freddo, i pensieri che vagano e tornano come pesci in un acquario. Mi arriva una scena del romanzo che sto scrivendo nitida, mi arriva l’idea per una proposta e poi pensieri al cielo grigio, alla pioggia, a Torino d’inverno. E poi i piedi, i giri, le dita sul pavimento, la testa che pensa al diario. E tra poco la giornata può cominciare sul serio.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

})(jQuery)