Top

Mindfulness: diario di una mente refrattaria. Il mio viaggio nel protocolloMBSR

meditazione

Mindfulness: diario di una mente refrattaria. Il mio viaggio nel protocolloMBSR

Day6 week1

Di nuovo pratica serale. Di nuovo fatica. Oggi nelle spalle. Ho fatto yoga prima quindi il corpo è più propenso a rilassarsi. L’alluce destro mi fa un po’ male quindi quando devo concentrarmi sul sinistro il destro pulsa. Poi tocca a lui ma la mente è altrove, a domani, a cosa deve fare, a pezzi di cose successe oggi. Sa già un po’ del percorso, è come se calcolasse i tempi, dai non manca molto. In compenso mi aumenta la salivazione e la quantità di liquido negli occhi. È piacevole. Ho la bocca tesa. Ho caldo mentre di solito ho freddo, ma dopo cena e dopo yoga, 2 cose scaldanti. Ascolto strani piccoli rumori della casa. La mente fuori, la mente dentro. Fucina continua di pensieri e sensazioni. Non è facile. Ogni tanto penso al momento in cui avrei scritto, quindi non proprio qui e ora, ma tra un po’ e davanti al computer. Non giudico, va bene lo stesso. Ad un tratto mi chiedo dove ho messo il reggiseno che uso sotto il costume da danza. E mi sarei alzata a cercarlo come avrei fatto se non fossi stata sdraiata e avessi fatto una qualsiasi delle cose che faccio durante la giornata. Invece aspetto. Ma dopo, sarà la prima cosa che farò.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

})(jQuery)