Top

Mindfulness: diario di una mente elefante da addomesticare. La pratica di consapevolezza continua

meditare

Mindfulness: diario di una mente elefante da addomesticare. La pratica di consapevolezza continua

Day 3 Week 9
Medito prima di pranzo. Montagna + metta. Durante la visualizzazione della montagna sento la testa umida e gli occhi liquidi. Vedo colori che si muovono: verde e arancio che poi diventa viola. Faccio come sempre fatica a visualizzare una sola montagna. Ne vedo 3 e faccio fatica a vestirle tutte di neve e fiori e autunno. Poi ne resta una e mi dispiace un po’ per quelle che ho abbandonato. La postura sta bene e il respiro continua rapido. Non ho mai tempo alla fine di capire cosa cambia col respiro lento o naturale. Suona troppo presto. Anche con metta non capisco a chi pensare: 3 persone una con cui sto bene, una neutra e una con cui ho problemi. Mi accorgo che per me nessuno è neutro. Tutti mi attivano simpatia o antipatia. E non solo le persone con cui sto bene sono spesso quelle con cui ho problemi. Così va l’amore, così va quando l’investimento è alto e le aspettative e le delusioni pure. Passa in fretta. Metta mi intorpidisce un po’ oggi, mi sento un po’ filtrata rispetto al mondo. I pensieri rallentati, la fatica nel corpo e nelle ossa, la stanchezza nel cuore. Vola veloce e mi fa venire voglia di partire. Ho bisogno di vacanza, mare, sale, onde. Buoni libri e pensieri semplici, tocco e tatto.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

})(jQuery)