Top

Dalla Gallia alla Galizia. Giorno 11: alla scoperta della Cantabria.

santander

Dalla Gallia alla Galizia. Giorno 11: alla scoperta della Cantabria.

Oggi visitiamo Santillana del Mar. La Collegiata di Santa Juliana è un gioiello romanico e una meta di pellegrini amanti dell’arte. Il chiostro è particolarmente interessante, com immagini di animali, scene bibliche e nodi che simboleggiano l’eternità.


Sulla strada per Santander ci sono le famose grotte di Altamira. Non siamo interessanti alle pitture rupestri di 16.000 anni fa con tutte le meraviglie architettoniche e naturali che abbiamo visto in questo viaggio. Eppure andiamo a vedere. Sono patrimonio dell’Umanità e il Museo è molto ben allestito. Per evitare che la folla di visitatori rovinasse le pitture, è stata costruita una grotta ad arte, perfettamente illuminata per vedere cervi, bisonti, cervi e capre e preservare così quella vera.
Finalmente è il momento di buttarsi nell’oceano: puntiamo a Santander: la Playa del Sardinero, 2 km di spiaggia, è uno dei 10 litorali più puliti al mondo, incredibile perché è in città. Onde lunghe, maree che salgono rapidamente, ombrelloni orizzontali. La città è molto elegante e bella, piena di alberghi come le città che a fine Ottocento ospitavano i primi turisti di lusso.
Tanti ristoranti, negozi, alberghi belli. E la sera la festa che celebra i santi Emeterio e Celdonio, legionari romani martiri i cui reliquiari sono custoditi nella cattedrale, molto interessante perché sotto la chiesa ricostruita dopo un incendio nel 1949 c’è una cipta del 1200 romanico-gotica, costruita su un precedente edificio romano. Quindi sangria, pulpo, carne, patate fritte e tutto quello che fa festa, rigorosamente in costumi romani.

No Comments

Post a Comment


})(jQuery)