Top

Allergia a latte e proteine del latte. Un vademecum per stare meglio

Allergia a latte e proteine del latte. Un vademecum per stare meglio

Premessa importante: non sono un medico. Sono stata seguita nel mio percorso di guarigione da un medico, anzi 2, prima una gastroenterologa e poi un esperto di allergie. Mi scuso quindi per le imprecisioni scientifiche. Quella che racconto è la mia esperienza.

Molti commenti specificano la differenza fra allergia e intolleranza. L’allergia provoca una reazione o una catena di reazioni che agisce sul sistema immunitario fra cui la produzione di anticorpi. Questi provocano il rilascio di istamina che può causare reazioni molto forti come lo shock anafilattico che necessitano di cure immediate o semplice naso che cola, prurito etc. La percentuale degli allergici è intorno al 3,7% nei bambini e 2% negli adulti.
Le intolleranze invece agiscono sul metabolismo e non sul sistema immunitario.
Qui qualche spunto interessante:
http://www.eufic.org/article/it/expid/basics-allergie-intolleranze-alimentari/

Tutto quello che avreste sempre voluto sapere su allergia a latte, lattosio e proteine del latte e non avete mai osato chiedere.

O se avete chiesto non avete avuto risposte esaurienti. Ma la vostra pancia continua a ribellarsi. Ho questo problema da quasi due anni ma è stato complicato e doloroso. Ora sto meglio e penso che la mia esperienza possa essere utile ad altri. E magari ricette o segnalazioni di ristoranti in cui mangi bene lo stesso e non ti senti un marziano possano interessare chi ha questo problema. Che alla fine offre tante possibilità di scoprire altre mondi. Probabilmente non mi sarei avvicinata al veganesimo se non mi fosse successo. Ma andiamo con ordine.

Come si manifesta l’allergia al latte
Il sintomo più semplice è il mal di pancia. Si mangia uno yogurt o si beve un cappuccino e due ore dopo si corre in bagno con diarrea, crampi, sudori freddi.
Ma altri sono più subdoli: afte, mal di testa, stanchezza, pruriti e orticarie, frequenti raffreddori, asma, un generale abbassamento delle difese immunitarie che fa sì che siamo più soggetti a infiammazioni dei nostri punti deboli.

Cosa prescrive il medico
La prima cosa che si fa, oltre agli esami del sangue, è il breath test, assolutamente attendibile: si ingerisce un beverone di lattosio e si soffia ogni mezz’ora dentro un palloncino. Se si alza il livello di idrogeno, significa che non abbiamo l’enzima della lattasi per cui il lattosio non viene assorbito dalle mucose intestinali ma arriva non digerito nel colon. Qui la flora batterica intestinale lo sottopone a reazioni di fermentazione e si producono idrogeno, metano ed anidride carbonica.

Cosa fare quando si scopre di essere allergici o intolleranti al latte
Molti medici consigliano di eliminare latte, burro, formaggi e basta. Addirittura sostengono che formaggi stagionati e yogurt abbiano poco lattosio quindi possano essere ben tollerati. Sperimentate. Attenzione ad affettati e prodotti da forno (crackers, pani, biscotti). Spesso hanno il lattosio.
Se invece si continua a stare male bisogna passare a un regime più drastico per eliminare anche le proteine del latte che sono praticamente ovunque.
Alcuni prendono le pastiglie di lattasi. Io non ho provato. Prendere della chimica per assorbire delle sostanze che mi facevano male mi sembrava due volte folle.

Le proteine del latte
Spesso l’allergia al lattosio è secondaria, quella primaria è alle proteine del latte, fra cui la caseina.

A cosa serve la caseina
La caseina è un coagulante (come l’albumina che viene dal bianco dell’uovo) quindi bisogna stare attenti a cibi insospettabili.
Spesso i vini bianchi sono chiarificati, illimpiditi con caseina. Spesso anche i mieli. A volte le proteine del latte sono usate per conservare meglio i surgelati e renderli più morbidi. Alcune marche di pasta non sono sicure. Ovviamente tutte queste informazioni non sono obbligatorie per legge sulle confezioni. Quindi non ne troverete traccia. Scegliere bio e vegan di solito funziona.

Breve vademecum di cosa mangiare e cosa no
Le proteine del latte si nascondono in farine e lieviti. No farine e lieviti. Attenzione, non tutta la pasta va bene. Soprattutto il frumento è a rischio. Mi spiegava un panettiere che se non usa miglioratori deve svegliarsi alle 4 per fare il pane. Se usa miglioratori a base latte può svegliarsi alle 6 e il pane lievita meglio.
No latticini.
No farine.
No lieviti.
No surgelati.
No vini bianchi.
No mieli se non integrali, bio.
No salse preconfezionate (maionesi, sughi).
No salumi.
No dolciumi e caramelle.
No bevande solubili o in cialde (anche il caffè d’orzo).
Attenzione a:
detersivi, saponi, shampoo, creme solari, creme, deodoranti, fondotinta, prodotti per animali, colla per cancelleria.

Di conseguenza:
Sì cereali (farro, orzo, riso, kamut, etc…).
Sì legumi.
Sì verdura e frutta fresche.
Sì carne.
Sì pesce.
Sì derivati della soia: tofu e tempeh.
Sì seitan e derivati del grano.
Sì latte e yogurt vegetali (mandorle, riso, avena, orzo, cocco…).
Sì biscotti bio e vegani.
Sì crackers e gallette bio.
Sì tè, tisane, caffè.
Sì cucine orientali che non usano latticini, ma sempre meglio chiedere: tailandese, cinese e giapponese.

70 Comments
  • Vale

    Ciao Fra! Ma sai che anche io ho smesso di mangiare latticini per risolvere la mia dermatite e non solo mi è passata, ma sto molto molto meglio di prima?
    Un abbraccio!

    22 gennaio 2013 at 16:49 Rispondi
    • francesca

      Ciao Vale. Sì, passano un sacco di cose non associamo direttamente al latte… è come se il nostro sistema immunitario smettesse di combattere contro un nemico interno e potesse dedicarsi alle aggressioni esterne. Spero di vederti presto.

      22 gennaio 2013 at 16:54 Rispondi
  • Valeria

    Attenzione. Quella descritta più che una allergia al latte sembra una intolleranza al lattosio. I sintomi di allergia infatti sono rapidi a manifestarsi (da pochi secondi fino a 2 ore) e molto diversi da quelli descritti. Includono prurito, rash cutaneo, asma, rinite, edema, difficoltà respiratoria, crampi addominali fino allo shock anafilattico. L’allergia al latte vede coinvolte le proteine del latte, non il lattosio. Chi è allergico non può mangiare alcun latticini. Talvolta neanche la carne di vitello e di manzo. E deve portare sempre con sé farmaci salvavita in caso di assunzione involontaria di alimenti contaminati.

    23 gennaio 2013 at 18:03 Rispondi
    • francesca

      Grazie per il contributo. In realtà non è solo lattosio se si sta male anche bevendo un bicchiere di vino bianco che contiene caseina o del pane lievitato con lievito fresco che ha “mangiato” proteine del latte. Non sono un medico, quindi lascio ad altri le diagnosi. Con il mio articolo cerco solo di esse utile a chi, come me, cammina sulla strada tracciata dai medici ma ogni tanto scopre cose nuove. Magari stando male. Per quanto mi riguarda, fra intolleranza e allergia ci sono molte sfumature che vanno dalla semplice rinite o mal di testa allo shock anafilattico come da voi sostenuto. Ogni persona è un caso e una storia a sé.

      23 gennaio 2013 at 19:36 Rispondi
  • Pamela

    Buona sera, mio figlio e’allergico al latte e oggi ha avuto una reazione allergica al latte solare della garnier protezione 50+. Cosa non deve contenere una crema solare per questo tipo di allergia? Ho letto la composizione e la parola latte non l’ho vista…
    Grazie della risposta

    12 luglio 2013 at 17:57 Rispondi
    • francesca

      Cara Pamela,
      Purtroppo sulle creme come sui cosmetici è difficile capire cosa cercare e cosa evitare. Ho una lista di creme testate dal mio medico, ma ora non ce l’ho con me. La prossima settimana le mando qualche crema che va bene.
      Grazie di avermi scritto
      Francesca

      12 luglio 2013 at 19:36 Rispondi
      • francesca

        cara Pamela,
        ho controllato i solari.
        Dovrebbero essere senza latte il gel abbronzatura filtro 2 di ambra solare, il sun protection 8 shiseido e tutti i prodotti acque chiare (che si trovano in farmacia).

        17 luglio 2013 at 13:30 Rispondi
        • Pamela

          Grazie Francesca e’ stata gentilissima.

          20 luglio 2013 at 13:14 Rispondi
          • francesca

            Prego. Speriamo sia utile.

            20 luglio 2013 at 21:04
  • CARMELA

    ciao ho saputo da poco di essere allergica alla caseina al pomodoro e al mercurio volevo sapere se devo eliminare anke prodtti o medicinali contenenti il lattosio.e quale pasta posso mangiare visto che ho notato che qundo mangio la pasta sto male con lo stomaco e la pancia grazie

    24 novembre 2013 at 12:38 Rispondi
    • francesca

      Gentile Carmela,
      senta sempre il su medico (io non lo sono). Però le posso raccontare la mia esperienza. Da quando ho tolto anche i medicinali con lattosio sto molto meglio. E non tutta la pasta va bene. Alcune marche contengono tracce di miglioratori a base di latte. Provi Voiello o Garofalo. Vanno bene. Stia attenta ai pani: lieviti e farine spesso non vanno bene per noi.

      25 novembre 2013 at 15:49 Rispondi
      • CARMELA

        grazie mille x l aiuto quindi nn dovrei mangiare neanke il pane o posso mangiare pane integrale ? mi puo aiutare nn so piu cosa fare e cosa mangiare visto che anke se ce scritto puo contenere tracce di latte mi fa male mi puo dare dei sugerimenti cosa devo onn devo mangiare
        grazie

        27 novembre 2013 at 20:14 Rispondi
        • francesca

          é molto complicato e le conviene chiedere a un medico. Ma integrale o no il pane è un problema per i miglioratoti che sono a base di proteine del latte servono a edere il pane + soffice e conservabile. le gallette tipo wasa normalmente vanno bene e anche alcuni cracker, ma il pane fresco è problematico. Io le consiglio di chiedere al suo medico, saprà cautamente aiutarla.

          27 novembre 2013 at 20:22 Rispondi
    • marcella

      Devi vedere bene anche sulla pasta sui gnocchi anchio sono intollerante altissima come se fosse allergica lattosio come hai fatto a sapere del pomodoro e del mercurio .ciao

      22 gennaio 2014 at 21:25 Rispondi
      • francesca

        Pasta certo, non tutte le marche vanno bene. Il grano è spesso “migliorato” con proteine del latte e non solo lattosio. Si mercurio e pomodoro io non so nulla ma credo che il test dei ponfi e dei graffietti in ospedale sia efficace.

        23 gennaio 2014 at 05:23 Rispondi
  • CARMELA

    io di pasta usa la divella ma anke cosmetici e detersivi devo aìeliminare e se si quali grazie dell aiuto

    27 novembre 2013 at 20:17 Rispondi
    • francesca

      anche i detersivi, certo. Le cose vegane certificate sono sicure perché non hanno proteine animali, quindi niente latte.

      27 novembre 2013 at 20:22 Rispondi
  • CARMELA

    io ho provato a chiedere al mio dottore mi ha detto di leggere dietro alle etichette ma nn di piu x questo ho chiesto a lei quindi nn dovrei mangiare piu pane? ma anke il latte detergente o latte x il corpo nn posso usare?mi scusi delle troppe domande ma purtroppo nn so a chi rivolgermi

    27 novembre 2013 at 20:49 Rispondi
    • francesca

      ha ragione, spesso bisogna trovare il medico giusto. Leggere le etichette non basta perché le percentuali minime non sono indicate. Quando legge “può contenere tracce di latte” ma non c’è latte o burro fra gli ingredienti può stare sicura. E il pane può farselo in casa comprando una farina biologica certificata senza latte e si lievito secco (chieda in un negozio bio) perché spesso i macchinari non sono puliti e ci sono contaminazioni. Faccia anche attenzione ai trucchi oltre ai latti.

      27 novembre 2013 at 21:04 Rispondi
      • CARMELA

        grazie mille quindi dietro sia il latte x il corpo che quello detergente ci deve essere scritto anke dietro ia trucchi ma ce scritto proprio latte?xche io sto usando un latte detergente x il viso comprato in farmacia si chiama sensiquell ma dietro nn ce scritto ne contiene latte e ne contiene derivati del latte come anke il latte del corpo nivea ti ringrazio x aver risposto alle mie mille domande grazie stavo andando al manicomio anke xche ho il sospetto che sto ankora mangiando o usando qualcosa che mi da fastidio viisto che ho ankora qualche dolorino alla pancia e sento la pelle del viso tirare come se stessi avendo uno sfogo allergico

        27 novembre 2013 at 21:11 Rispondi
  • CARMELA

    quindi se leggo puo contenere tracce di latte sto tranquilla posso mangiarli?e se trovo scritto puo contenere latte no giusto?

    27 novembre 2013 at 21:12 Rispondi
    • francesca

      si esatto, ma non ci deve essere latte fra gli ingredienti. Ad esempio in alcuni biscotti grancereale c’è scritto può contenere tracce ma non ci sono problemi a meno che abbiano cambiato la ricetta stanotte…

      Faccia attenzione anche ai surgelati. E per i cosmetici e i trucchi è molto complicato. Attenzione anche ai medicinali. Il lattosio è ovunque.

      27 novembre 2013 at 21:35 Rispondi
  • CARMELA

    grazie mille sei stata molto gentile e utile grazie

    27 novembre 2013 at 21:40 Rispondi
  • CARMELA

    sui surgelati ce scritto contiene latte o devo andare a tentativi

    27 novembre 2013 at 21:41 Rispondi
    • francesca

      non c’è scritto, bisogna evitare e basta

      27 novembre 2013 at 21:54 Rispondi
  • CARMELA

    grazi mille di tutto

    27 novembre 2013 at 22:14 Rispondi
  • Castiello Carmela

    ciao scusami se disturbo ankora volevo chiederti ma devo eliminare anke carne rossa carne di mucca come l arrosto o macinato? Grazie aspetto tue risposte

    2 dicembre 2013 at 07:43 Rispondi
    • francesca

      No no la carne rossa va bene. Non ha a che fare col latte!

      2 dicembre 2013 at 09:33 Rispondi
  • Castiello Carmela

    Grazie quindi carne di mucca si anke carne du maiale va bene vero?

    2 dicembre 2013 at 10:18 Rispondi
    • francesca

      carne e pesce tutto bene!

      Non benissimo quando sono surgelati ma freschi benissimo. Come benissimo cereali, legumi, uova, frutta e verdura, sempre freschi.

      3 dicembre 2013 at 05:40 Rispondi
    • Elena

      Chi è intollerante alle proteine del latte vaccino deve eliminare anche la carne e tutti i prodotti derivati dal bovino.

      25 gennaio 2016 at 16:25 Rispondi
  • Castiello Carmela

    Grazie i legumi frutta altri alimenti li sapevo solo che nn posso mangiare tutti i tipi di pesce xche sono anke allergica al mercurio ti volevo chiedere un altra cosa in panetteria ho comprato dei panini sul bancone cerano gli ingredienti e cera scritto acqua sale lievito e miglioratore ma cose nn ha niente a cge fare con la caseina ?grazie

    3 dicembre 2013 at 19:27 Rispondi
    • francesca

      Mi dispiace ma sul mercurio non sono preparata. Sui miglioratoti è meglio stare attenti. Ma il mio parere è sempre quello di un’allergica e non di un medico. E poi co sono le contaminazioni. Se un panettiere usa nei suoi forni e nei suoi materiali miglioratoti con caseina o altre proteine del latte ci possono essere contaminazioni.

      4 dicembre 2013 at 04:11 Rispondi
  • Castiello Carmela

    Grazie tanto sei di grande aiuto ho deciso di nn comprarli piu li ilnpane ma di affidarmi a un panettiere di fiducia grazie

    5 dicembre 2013 at 08:53 Rispondi
    • francesca

      bene! grazie

      5 dicembre 2013 at 17:45 Rispondi
  • CARMELA

    scusami volevo chiedere se posso mangiare formaggi di soia mozzarella di soia prodotti vegani grazie

    8 dicembre 2013 at 11:36 Rispondi
    • francesca

      si i prodotto vegani non hanno proteine e derivati di origine animale quindi niente latte. ok anche alla soia. In generale.

      8 dicembre 2013 at 16:41 Rispondi
  • Castiello Carmela

    Ciao senti ti volevo chiedere una cosa l altro giorno ho mangiato un panino preso in una pizzatteria mi disse che era petto di pollo e patatine invece mangindolo era pollo impanato quelle che si compra surgelato puo essere chei abboa fatto male ce qualcosa dentro xche nn riesco ad andare in bagno possibile che se ce qualche derivato del latte e mangiato x sbaglio si ricominci da capo o una sola volta? Ti ringrazio in anticipo Grazie

    22 dicembre 2013 at 07:20 Rispondi
    • francesca

      ma soprattuto è il pane che non devi mangiare se non lo fai tu perché le farine e i lieviti contengono miglioratori a base di latte. E anche l’impanata ovviamente non va bene. E le patate fritte erano surgelate probabilmente. insomma non andava bene nulla.

      23 dicembre 2013 at 15:17 Rispondi
  • Castiello Carmela

    Grazie me ne sono accorta che quello che ho mangiato nn andava bene nnt io l ho mangiato xche da altre parti l ho mangiato xro era la cotoletta fatta con la carne e patatine fritte surgelate e nn mi hanno datto fastidio a me hanno detto i panini all olio e le rosette hanno il miglioratori del latte grazie e tantissimi auguri di buon natale e felice anno nuovo

    24 dicembre 2013 at 10:02 Rispondi
    • francesca

      bene bene
      tanti auguri allora

      24 dicembre 2013 at 13:40 Rispondi
  • carmela

    ciao scusami se ti disturbo nkora volevo chiederti mi sono fatta fare il panettone con gocce di cioccolata il panattone mi ha detto che e fatto con margarina 100% vegetale va bene?o nn posso mangiarlo?

    25 dicembre 2013 at 21:02 Rispondi
    • francesca

      ma il problema non è la margherina ma le farine e i lieviti che possono avere miglioratori. Io non li mangio. E poi nella panetteria o pasticceria ci sono sicuramente contaminazioni con burro o altro… ma vedi tu, se ti fa stare bene vai tranquilla.
      Il cioccolato deve essere solo fondente ovviamente.

      26 dicembre 2013 at 18:42 Rispondi
  • carmela

    io avevo il dubbio xro me l hanno fatto fare a posta e una pasticceria he fa questi panettoni senza glutine senza lattosio e senza derivati del latte anke se mi e rimasto sullo stomaco quano l ho mangiato xro nn il panettone ma le goce di cioccolato anke se e fondente poi volevo chiederti anke il miele che si usa x fare gli stuffoli?ovviamente i stuffoloi fatti in casa e invece del burro e stato usato l olio di oliva

    27 dicembre 2013 at 19:28 Rispondi
    • francesca

      bisogna stare molto attenti!
      Il miele industriale non va bene, può avere caseina per illimpidire. Bene quelli bio.

      28 dicembre 2013 at 14:10 Rispondi
  • Castiello Carmela

    Tanti auguri di buon anno senti ti volevo domandare visto che mi hai detto che era meglio nn prendere medicinali contenenti lattosio xro io ho avuto uno sfogo allergico e ho preso il detalcortene e la zirtec che sto ancora prendendo me ne sono accorta solo adesso che contengono lattosio sono andata a leggere xche pur prendendolo nn mi sentivo tanto bn ho fatto 5 giorni di cura ti volevo chiedere ce qualcosa che nn contiene lattosio x l allergia? Chiedo a te xche tu sei piu esperta mo quamdo tempo passa x smaltire quello che. Jho preso grazie in anticoppo

    1 gennaio 2014 at 21:30 Rispondi
    • francesca

      Auguri a te!
      Guarda i medicinali hanno quasi sempre lattosio. Io cerco di non prenderne e mi curo con l’omeopatia. Ti conviene sempre chiedere in farmacia. Vedrai che se togli bene il latte e ogni derivato anche l’allergia se ne andrà. Buonissimo 2014

      2 gennaio 2014 at 04:04 Rispondi
  • Castiello Carmela

    Grazie mille e buon 2014 anke a te

    17 gennaio 2014 at 21:38 Rispondi
  • Anastasia

    Ciao io sono intollerante al latte e devo fare una dieta drastica di un tot di tempo x ripulire l’organismo, il problema è come fare a riconoscere se c’è il latte e derivati del latte nei cosmetici e nei medicinali.. Ti ringrazio in anticipo!!

    6 marzo 2014 at 10:06 Rispondi
  • Michelina

    Ciao Francesca, io ho l ‘asma dovuta dal latte. Il mio medico mi ha dato una lista di prodotti senza l ‘allergene, ma devo dire che soprattutto nella cosmetica non sono assolutamente aggiornati. La lista è vecchia i prodotti sono stati sostituiti da altri, quindi io sono in crisi profonda, soprattutto con le creme solari , idratanti e trucchi.
    Es. Shiseido fattore 8 non esiste più è stato sostituito col 6. Sarà la stessa cosa?
    A parte Acque Chiare, che rimangono gli stessi prodotti non so cosa usare. Premetto che nella mia zona (Forlì ) non c’è nessuno che la venda. Attualmente visto che sono in vacanza non mi è possibile ordinarlo su internet, poi senza averli mai provati comprare tutto a scatola chiusa non riesco. Ora non sto usando nulla, ne come abbronzante n’è come idratante e mi sto rovinando la vacanza. Sono assolutamente depressa perché è una vita d’inferno. Aiuto.
    Grazie

    13 agosto 2014 at 12:27 Rispondi
    • francesca

      Niente panico.
      In farmacia si trovano armai tante linee vegane: ad esempio liquidflora o dolomia. E anche sulle creme ci sono buonissimi prodotti vegani. Consiglio la farmacia, possibilmente attenta a queste tematiche.

      13 agosto 2014 at 13:43 Rispondi
  • nardina

    da qualche giorno ho fatto il prelievo di sangue a mio figlio di circa 2 anni e mezzo il mese prossimo ed è uscito fuori che è allergico al latte tenendo presente che il piccolo da quando è nato è sempre cn febbre alta tutti i medici che ho consultato mi hsanno sempre detto che il piccolo soffre di faringite ed è x questo che ha spesso febbre quindi sono 2 anni e mezzo il mese prossimo che il piccolo và avanti cn cortisoni anche xchè nn risponde nè alla tachipirina nè agli antibiotici solo il cortisone il bentalan da 0.5 gli fà abbassare la febbre tenendo presente che il piccolo è affetto da malattia rara sindrome di marfan ha un ectasia del bulbo aortico ed in cura cardiologica cn losartan!!!!! alla luce di questa allergia al latte x me nuova nn sò sono confusa x quanto riguarda gli alimenti da farli assumere tenendo presente che il piccolo presenta tra l’altro anche un ritardo a livello cognitivo nn mastica ingoia soltanto ed io vado avanti a frullarli tutto e cn omogeneizzati!!!!!! grazie e spero di avere delle risposte che possano delucidarmi e tranquillizzarmi!!!!

    28 agosto 2014 at 07:38 Rispondi
    • francesca

      che situazione complicata. Purtroppo non sono un medico e non so come aiutarti. Bisogna trovare un medico illuminato e intelligente caace di risolvere il problema senza creare allarmi ma anche senza leggerezze. Tu dove abiti?

      7 settembre 2014 at 13:17 Rispondi
      • Jenia

        Ciao Francesca!
        grazie per la risposta!
        io non passo mai qua purtroppo e mi ero scordata di guardare se mi avevi risposto!
        sono sempre nella stesse situazione e non sono arrivata ancora a chiedere niente a nessuno perché mi dimentico sempre!))
        Sono a milano, conosci qualche bravo medico da consigliarmi?

        4 aprile 2015 at 22:07 Rispondi
  • Jenia

    Ciao Francesca,

    Spero avrai una risposta anche per me!

    Ho scoperto da qualche mese di essere intollerante alle proteine del latte (caseina e albumina) ma non sono ne intollerante ne allergica al lattosio: capendo benissimo che non sei un medico, chiedo solo un gentile consiglio data la tua enorme esperienza: posso prendere secondo te le medicine contenenti il lattosio?
    e più in generale cosa comporta intolleranza alle proteine di latte ma non al lattosio??

    grazie in anticipo!,

    Jenia

    6 settembre 2014 at 16:01 Rispondi
    • francesca

      non so proprio come aiutarti perché non sono un medico… tra l’altro l’albumina viene dall’uovo e non dal latte anche se ha funzioni simili quindi bisogna stare attenti a un sacco di prodotti.
      Io non so se il lattosio è sicuro per la tua allergia, mi spiace. Non so come aiutarti. Secondo il mio medico il lattosio è un’allergia secondaria e la primaria è il latte… ma io non saprei.
      In bocca al lupo

      7 settembre 2014 at 13:20 Rispondi
      • Jenia

        Ciao Francesca!
        grazie per la risposta!
        io non passo mai qua purtroppo e mi ero scordata di guardare se mi avevi risposto!
        sono sempre nella stesse situazione e non sono arrivata ancora a chiedere niente a nessuno perché mi dimentico sempre!))
        Sono a milano, conosci qualche bravo medico da consigliarmi?

        4 aprile 2015 at 22:17 Rispondi
        • francesca

          Purtroppo non ho contatti su Milano. Mi spiace.

          6 aprile 2015 at 08:26 Rispondi
          • Jenia

            va bene anche non su milano, ovviamente non giu a napoli perché non ci potrei arrivare, ma se è raggiungibile in macchina o treno potrei davvero perché si tratta della mia salute! il tuo dottore che ti ha aiutato tanto come dicevi di dov’è?

            7 aprile 2015 at 18:21
  • Luca

    Salve a tutti sono capitato su questo blog per caso ed ho notato molta confusione in primis tra intolleranza e allergia.
    Tanto per capirci: un’allergia seria alle proteine del latte può portare una reazione così violenta che diventa necessario un farmaco come l’adrenalina mentre un’intolleranza arriva al massimo a del vomito, diarrea o mal di pancia.

    Detto questo consiglio dei test molecolari per le allergie alimentari tramite un prelievo di sangue per avere un’idea precisa dell’allergia.

    Mio figlio ha 4 anni e ci siamo accorti della sua allergia alle proteine del latte animale all’età di 7 mesi nella primissima fase dello svezzamento con 1 cucchiaio di yogurt è finito in pronto soccorso e da quel momento il latte è diventato il nostro nemico pubblico numero 1. Se qualcuno ha bigogno di riferimenti di medici o altro può scrivermi su lucamyhouse@gmail.com

    8 ottobre 2014 at 15:00 Rispondi
    • francesca

      Innanzitutto grazie. Ho aggiunto una premessa al mio post specificando la differenza fra allergia e intolleranza. E specificato che non sono un medico. Racconto la mia esperienza, seguita da un medico, certo, ma anche fatta di piccoli e grandi errori che portano a stare meglio, poco per volta.

      9 ottobre 2014 at 08:14 Rispondi
    • Jenia

      Buongiorno Luca,
      Partendo dal fatto che ogni esperienza è un tesoro in questi casi, dovrei ribattere sulla leggerezza con la quale ha parlato dell’intolleranza.
      Io sono allergica a molte cose e intollerante a molte altre, come per esempio alle proteine del latte. L’assicuro che non si tratta di un leggero mal di pancia o vomito..
      Nel mio caso per esempio si presenta un gonfiore talmente forte e talmente “TANTO” che non riesco a camminare, passo dalla 40 alla 44, dal 37 al 39, dalla 2 alla quasi 4 ecc.. a tutte le estremità viene il formicolio, e iniziano ad “anestetizzarsi”, brucia tutto come se avessi 40 di febbre, si gonfia lo stomaco e la gola tanto da dover stare in posizione verticale perché altrimenti non riesci a respirare..
      tutto questo passa solo con diuretici fortissimi da 500mg che dopo ti fanno svenire perché ti disidratano al limite dell’impossibile, perché sono allergica al cortisone e intollerante a tutti antinfiammatori e antidolorifici..
      finisco qua il mio racconto perché altrimenti rischio di dilungarmi troppo..era solo per dire di non parlare di un problema con il quale non si è avuto a che fare da vicino (e non lo auguro davvero a nessuno)..
      e vorrei solo chiedere se può darmi qualche contatto di qualche specialista che secondo lei potrebbe aiutare me.. visto che per ora da 2 anni e mezzo che sto combattendo con questa cosa e nessuno riesce a dirmi niente di concreto..(essendo anche mia mamma medico con non poche conoscenze non si riesce a trovare qualcuno in grado di aiutarmi..)
      grazie mille!

      7 aprile 2015 at 19:06 Rispondi
  • deborah

    Ciao Francesca, ho scoperto da pochi giorni di essere intollerante all’albume d’uovo al tuorlo ed anche al latte vaccino.Sto cercando di eliminare dall’alimentazione queste cose,ma non è semplice.Devo stare attenta alla caseina o proprio al latte?! Sono un po confusa a riguardo….

    20 novembre 2014 at 13:34 Rispondi
    • francesca

      Ciao Deborah, il mio consiglio è di chiedere a un bravo medico di seguirti. Io che non sono un medico, starei attenta anche al latte. Poi la tua pancia di dirà che fare, sicuramente….

      20 novembre 2014 at 22:34 Rispondi
  • lorena

    Io ho acquistato su http://www.corsocosmesinaturale.it (scusatemi se l’indirizzo non è esatto) un corso estremamente completo dove insegnano a produrre cosmetici in casa (circa 300 ricette) con ingredienti semplici, è spiegato dettagliatamente come decifrare l’Inci, ci sono le caratteristiche degli oli essenziali e degli oli vegetali. E ancora tantissime altre cose che non sto qui ad elencare. Costa meno di 20 euro, se non erro. Lo consiglio

    5 dicembre 2014 at 12:18 Rispondi
  • Alessia

    Buona sera, mia figlia é allergica alle proteine del latte e dell’uovo. Ma il pane “comune” lo mangia tranquillamente. Ci sono molti prodotti comunque che non contengono proteine del latte e dell’uovo.. Come la Bi-aglut,la misura,la privolat ect la pasta Barilla se leggete l’eticchette (alcuni tipi) non contengono ne uova ne latte. Per le creme osmin top..per il bagno amido di riso o aveeno…protezione solare defence sin 50+ (c’è scritto latte solare,ma di latte non c’è ne).

    9 settembre 2015 at 16:07 Rispondi
  • antonella

    salve ho mio figlio di 5 anni che da sempre è allergico alle proteine del latte (diagnostica ad 11 mesi) per cui la ns vita è alquanto complessa. Premetto che la ns seconda pelle è il kit salvavita che viaggia sempre con noi (antistaminico, bentelan cp e siringa, ventolin , adrenalina e aerosol); ciò che mi spaventa oltremodo non è la dieta priva assolutamente di proteine del latte e relative contaminazioni, quanto purtroppo reazioni dovute ad una subdola assunzione di proteine del latte o contatto con sostanze contaminate (talvolta anche il contatto con determinate plastiche dei giocattoli). mi spiego meglio: purtroppo è capitato che dopo una cena fuori all’apparenza priva di derivati del latte (faccio mille raccomandazioni e sopralluoghi nelle cucine), trascorsa anche un’abbondante ora dal pasto, il bambino cominci a manifestare i sintomi di una chiara reazione che ci ha costretto a recarci in emergenza in pronto soccorso. Credetemi attimi di terrore. ci sembra di capire che esistano due tipi di reazione, uno immediato (forse la migliore ) e l’altra dopo tempo , secondo me la piu’ subdola e pericolosa. premetto che siamo in cura a padova, tuttavia chiedo lumi a riguardo.
    grazie

    6 novembre 2015 at 10:18 Rispondi
    • francesca

      Purtroppo non sono in grado di dare una risposta. Io non sono un medico. Sono solo una persona che ha problemi e non così gravi…

      27 novembre 2015 at 18:55 Rispondi
  • Elisa

    Ciao a tutti!Sono una ragazza di 18 anni che da sempre ha avuto una forte allergia alle proteine del latte(all’età di 3 anni mi bastava entrare in una qualsiasi pasticceria per sentirmi male)e non tollero che quest’allergia mi ha portata a diversi problemi come:ritardo della crescita e vari squilibri ormonali (mestruazioni sballate).Questi squilibri ormonali sono dovuti ad una carenza di estrogeni(che ovviamente sono contenuti nelle proteine del latte),esiste qualche altro alimento che contiene estrogeni?(premetto che ho provato di tutto:dal latte di capra e di riso , alla soia che contiene fitoestrogeni diversi dagli estrogeni)

    15 novembre 2015 at 10:08 Rispondi
    • francesca

      IO avevo problemi simili ma mi rivolgerei a un medico per capire come risolverli.

      27 novembre 2015 at 18:55 Rispondi

Post a Comment

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

})(jQuery)